Moto Guzzi Club Genova dà appuntamento domattina in Corso Andrea Podestà 5

Oggi il Sindaco di Genova Marco Bucci e l’Assessore ai grandi eventi Paola Bordilli , insieme ad Elena Bagnasco, nipote di Giorgio Parodi e Presidente dell’associazione a lui dedicata, si sono recati alla Fiera di Milano-Rho, nell’ambito del salone Milano AutoClassica, per presentare al grande pubblico l’evento GP Days 2021, tributo a Giorgio Parodi, fondatore genovese della storica “Moto dell’Aquila”, la Moto Guzzi.

Una storia di successo di imprenditoria genovese, che Genova ha deciso di celebrare in vista di due ricorrenze speciali: il centenario della fondazione di Moto Guzzi (atto costitutivo redatto e registrato a Genova il 15 marzo 1921) e l’avvicinarsi del centenario della fondazione dell’Aeronautica militare, che nasce con il regio decreto del 28 marzo 1923.

Due centenari uniti da un’aquila, stemma delle moto Guzzi e simbolo dei piloti: la stessa aquila che Parodi portò sempre orgogliosamente con sé, sia in volo sia sulle piste motociclistiche di tutto il mondo.

I GP Days prevedono tre giorni di eventi a Genova, dal 14 al 16 maggio 2021,una “invasione” di motociclette e velivoli storici, ma anche un libro e una statua, sono tanti gli eventi previsti, compresi quelli corollari: domani 27 settembre avrà il suo battesimo ufficiale il Moto Guzzi Club Genova, che riunisce possessori e simpatizzanti del marchio. L’appuntamento è in corso Podestà 5 alle 11, nei pressi della sede dove nacque la celebre casa motociclistica .

Dal 14 al 16 maggio 2021 Genova diventerà per tre giorni la capitale dei “guzzisti” di tutto il mondo, ma anche sede di eventi e appuntamenti godibili da tutti, cittadinanza e turisti. Ricco di iniziative il programma che l’associazione Giorgio Parodi, insieme con il Comune di Genova, ha previsto per le manifestazioni che si svolgeranno al Porto Antico.

ASI (Automotoclub Storico Italiano) selezionerà 100 motociclette d’epoca che parteciperanno; Falcone, Airone, Galletto, sono alcune delle fascinose motociclette nate dalla volontà dell’imprenditore genovese Giorgio Parodi e del suo geniale progettista Carlo Guzzi. Le 100 motociclette e saranno esposte in piazza De Ferrari il venerdì, mentre il sabato partiranno dal Gaslini per arrivare in piazzetta a Portofino.

Oggi vogliamo con Marco Costo del nascituro Moto Guzzi Club Genova presentare questa iniziativa che domani riunirà i guzzisti in Carignano. Quando è nata l’idea di ricostituire il Moto Guzzi Club Genova?

“Già da alcuni anni sentivamo la necessità di trasformare il gruppo spontaneo Guzzisti liguri in un club registrato. Nel 2019 si è iniziato a parlare di festeggiamenti per il centenario del 2021 e si è subito palesata come inderogabile la necessità di avere una associazione regolarmente regiostrata e dotata di codice fiscale per l’organizzazione di eventi in regola con tutte le normative.”

Quali sono gli obiettivi della vostra iniziativa?

“Lo statuto recita all’articolo 3 “Scopi del Moto Guzzi Club sono:Promuovere l’interesse, la conoscenza e la salvaguardia del valore storico del Marchio Moto Guzzi e delle motociclette da essa prodotte. Creare e sviluppare legami tra i proprietari delle motociclette Moto Guzzi presenti sul territorio. Diffondere il mototurismo valorizzando e riscoprendo gli itinerari turistici locali e le eccellenze enogastronomiche del territorio.”

Il marchio Moto Guzzi nel 2021 festeggerà una importante data. Avete programmi in merito?

”Maggio 2021 ci vedrà rappresentare il Moto Guzzi World CLub, organo che si occupa di coordinare le attività ufficiali di tutti club di marca nel mondo, nell’organizzazione della manifestazione Mondo Moto Guzzi all’interno dei festeggiamenti per il centenario, al fianco dell’associazione Giorgio Parodi, per dare il giusto tributo alla casa dell’aquila e al suo illustre fiondatore genovese”.

Il mototurismo é basilare per i guzzisti, cosa farete nel prossimo futuro?

“Ci sono già parecchie iniziative in fase di roll-out, dai sabati mattina in sede, in via Reti 57R, alle domeniche mattina in moto sulle strade liguri, alle giornate intere verso location di sicuro apprezzamento da parte dei soci come il museo Piaggio, il museo Alfa Romeo, il parco Volandia a Malpensa e altre mete culturali quali la Sacra di San Michele e il Sacro monte di Varallo, ovviamente sempre nel segno della buona cucina locale a fine giro. Poi stiamo riprogettando alcune iniziative di coinvolgimento dei soci come “sporchiamoci le ali”, momenti di divulgazione delle tecniche meccaniche di riparazione e “salviamoci le ali” dove personale medico e paramedico insegneranno i comportamenti in caso di incidente stradale e primo soccorso. La sicurezza stradale sarà certamente oggetto di serate dedicate.”

Domenica 27 settembre, ma soprattutto C.so Podestà n°5, continuità insomma?

“Non ci può essere futuro senza passato, Moto Guzzi ha scritto la storia del motociclismo e della tecnica, a noi il compito di farlo sapere a chi compra oggi una motocicletta nuova. Soprattutto a Genova, patria della famiglia che finanziò l’impresa e sede societaria fino agli anni ’50.”

Poi ci sarà anche Mandello del Lario International?

”A Mandello ci sarà la grande festa che ogni anno a settembre, vede decine di migliaia di appassionati giungere da tutto il mondo, per il 2021 sarà ancora più grande.”

Dal 15 marzo del 1921 al 2020 cosa significa essere guzzista oggi? “Significa cavalcare motociclette nuove, al passo con i tempi, ma un pò di nicchia e con la consapevolezza che tanti degli organi meccanici che oggi sono “normali” sui nostri mezzi sono stati inventati e brevettati da Carlo Guzzi e dai suoi seguaci nei 100 di vita della Moto Guzzi”.

Giorgio Parodi fu cofondatore della Moto Guzzi e senza le palanche di suo padre oggi non avremmo un marchio così blasonato, insomma Genova non é stata spilorcia…

”Giorgio Parodi è stato un ardito pilota dell’aereonautica militare, ma anche un romantico sognatore di vittorie motociclistiche….se abbiamo la Moto Guzzi lo dobbiamo anche però al padre di Giorgio, quell’ Emanuele Vittorio che vide nei sogni del figlio e del suo amico e motorista aereo Carlo Guzzi una fonte di investimento e guadagno e che il 3 gennaio 1919, rispose con queste parole alla richiesta di finanziamento del figlio “……..che se per fortunata ipotesi, esso mi piacesse, sono disposto ad andare molto avanti senza limitazione di cifre……”

Arrivate dal gruppo Guzzisti liguri, continuerete nel solco di quella associazione?

“Il club nasce dallo zoccolo duro dei Guzzisti Liguri, non potrebbe essere il contrario. Ma il vecchio brand non morirà, è allo studio un raggruppamento di club Guzzi Liguri, di concessionari e negozi che trattano il marchio in Liguria, di enti, che possano riunirsi e fare gruppo per sfruttare sinergie regionali per organizzare eventi sempre più grandi e importanti.”

Che rapporti avrete con Moto Guzzi World Club?

“Ottimi, a partire dall’organizzazione del 90° compleanno che curammo per conto del MGWC nel 2011 alla Marina di Genova Aeroporto e che vide la partecipazione di alcune migliaia di ospiti.”

Con Elena Bagnasco sarà sinergia?, anche se lei ovviamente sarà più focalizzata sul ricordo del nonno.

“Il nonno è il nostro fondatore, il Moto Guzzi Club Genova e l’associazione Giorgio Parodi saranno come i due pistoni delle nostre moto, sempre in sincronia a spingere lo stesso albero motore.”

Dove sarà la vostra sede, quando e dove vi vedrete?

“Via Reti 57r a Sampierdarena presso Dogghy Garage, tutti i sabati mattina, e in rete sempre, su http://www.motoguzziclubgenova.it e sulla omonima pagina facebook.”

L’aquila torna a volare anche a Genova dove é nata ed ha fatto il primo volo, che emozione, a breve quali saranno le prossime scadenze associative?

“Dopo il battesimo in Corso Podestà 5, a metà ottobre la prima uscita in Liguria e a fine mese la visita del museo Alfa Romeo ad Arese….covid permettendo.”

Sulla salvaguardia dei modelli d’epoca cosa farete? Sceglierete di affiliarvi ASI o FMI?

“Tra i soci ci sono appassionati molto preparati sulle moto storiche. Presto partirà la sezione “storiche” e i nostri esperti valuteranno la miglior scelta”

Marco Marcellino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...